Orme sulla sabbia (anonimo brasiliano)

“Ho sognato che camminavo in riva al mare con il Signore

e rivedevo sullo schermo del cielo tutti i giorni della mia vita passata.

E per ogni giorno trascorso apparivano sulla sabbia due orme:

le mie e quelle del Signore.

Ma in alcuni tratti ho visto un sola orma.

Proprio nei giorni più difficili della mia vita.

Allora ho detto: “Signore, io ho scelto di vivere con te

e tu mi avevi promesso che saresti stato sempre con me.

Perché mi hai lasciato solo proprio nei momenti difficili?

E lui mi ha risposto: “Figlio, tu lo sai che ti amo

e non ti ho abbandonato mai:

i giorni nei quali c’è soltanto un’orma nella sabbia

sono proprio quelli in cui ti ho portato in braccio”.

69 pensieri su “Orme sulla sabbia (anonimo brasiliano)

  1. Grazie Signore nostro Dio, per aver illuminato l’ignoto autore di questi versi cosi toccanti. Quella piccola grande luce si è poi irradiata nel mondo intero rischiarando la buia strada di tanti sofferenti. Argesio

  2. in questo mondo frenetico,non ci accorgiamo nemmeno di quanto è grande la presenza del Signore accanto a noi,di quanto ci sorregga e ci illumini di quanto sia disposto a sopportare per noi…………….e noi per lui cosa facciamo..Buona Pasqua

  3. Signore, la cosa più bella é il tuo amore che hai per tutti noi, ma noi non sappiamo conquistarci questo grande e immenso amore che hai, Signore aiutaci a saper amare e volerci bene uni con gli altri, questo sarebbe il bel dono che protremmo fare a te, o mio SIGNORE.
    Gianni

  4. per caso ho conosciuto un barbone, parlando mi roccontò la sua vita. neo laureato Orfano e mutilato dopo la strage di bologna.della vita nn le rimaneva più nulla. A dargli forza mi dicevano erano le parole di questa poesia……….
    io non la conoscevo e leggendola ho capito molte cose della vita.

  5. rabbia, sgomento, delusione, sfiducia, paura, fa tutto parte della nostra vita, a volte ci si allontana dalla preghiera e dal credere che ns. SIGNORE ci sostiene nei momenti difficili,ora nn +, ora credo fermamente che l’aiuto DIVINO c’è e solo chi ci ama ci dà la forza di andare avanti e superare i momenti difficili, amen

  6. da quando lo scoperta questa poesia più di venticinque anni , lo fatta mia … lo letta e riletta mille e mille volte, ancora oggi lo faccio …. grazie a quel’anonimo che la scritta, mi riempie l’anima di emozioni, e poi di gioia, e’ nei momenti brutti mi da tanta forza …..

  7. questa poesia è bellissima,la prima volta che lo letta ho sentito un brivido.questa poesia mi ha accompagnata per tutto il periodo più buio della mia vita con la sofferenza di mio marito.lo trovata in tutti gli ospedali da nord a sud.è una poesia che mi è rimasta nel cuore ,penso che farò un bel quadretto da appenderla in casae leggerla ogni qual volta che lo desidero,anche se so che ogni volta piangerò.

  8. mi ritengo un vero miracolato… mi sono buttato dal quarto piano e atterrato sull’asfalto sono ancora qui a scriverlo che il Signore è grande, ci ama senza volere niente in cambio da noi se non che lo riconosciamo nei volti del nostro prossimo

  9. Ricordo quando o letto la prima volta questa poesia stavo nel ospedale icasilin di cenova, li stava ricoverato mio nipote ke aveva 7 anni . Quando ci lascio x volare in cielo x raggiungere il signore, e questa poesia mi fece capire ke il.signore nn ci abbandona mai, e ke il mio nipotino sta nelle sue braccia.

Lascia un Commento