PASQUA: “O morte dov’è la tua vittoria?”

«Il solo e vero peccato è rimanere insensibili alla resurrezione» diceva Isacco il Siro, un padre della chiesa antica. Proprio per questo nel giorno di Pasqua è possibile misurare la fede del cristiano e discernere la sua capacità di sperare per tutti e comunicare a tutti gli uomini questa speranza. Nel giorno di Pasqua ogni cristiano proclama la vittoria della … Continua a leggere

Sabato Santo: Silenzio di Dio, silenzio dell’uomo

http://www.monasterodibose.it/index.php/content/view/1099/52/lang,it/ Può apparire paradossale parlare del sabato santo perché per i cristiani è un giorno contrassegnato dal silenzio, un giorno che potrebbe apparire “tempo morto”, svuotato di senso. Anche i vangeli tacciono su questo “grande sabato”: il racconto della passione di Gesù si arresta alla sera del venerdì, all’apparire delle prime luci del sabato e riprende solo con l’alba del … Continua a leggere

Venerdì Santo: Buona notizia per i peccatori

Giorno severo è il Venerdì santo per i cristiani, ricorrenza percepita come l’”antifesta”, giorno ancora capace di isolare tragicamente la passione e la morte di Gesù rispetto alla sua risurrezione. Quando i cristiani vanno al loro Signore, sempre sono ricondotti all’unico evento della passione-morte-risurrezione, ma oggi è la passione culminata nella morte che è meditata, pensata, celebrata: è la croce … Continua a leggere

Giovedì Santo: Una vita data liberamente e per amore

http://www.monasterodibose.it/index.php/content/view/1097/52/lang,it/ Con il tramonto del giovedì santo ha inizio il triduo pasquale, quei giorni “santi”, distinti dagli altri, in cui noi cristiani meditiamo, celebriamo, riviviamo il mistero centrale della nostra fede: Gesù entra nella sua passione, conosce la morte e la sepoltura e il terzo giorno è risuscitato dal Padre nella forza di vita che è lo Spirito santo. Ma … Continua a leggere

Settimana Santa e Pasqua

http://www.monasterodibose.it/index.php/content/view/370/74/lang,it/ Celebrare ogni anno la Pasqua del Signore, ricordare e rivivere i suoi gesti e le sue parole, è confessare la fede nella resurrezione di Cristo, è affermare di credere che la vicenda di quell’uomo, Gesù di Nazaret, come lui ha vissuto e come lui è morto ed è tornato alla vita, possiede ancora oggi un valore e un significato … Continua a leggere

La terza predica quaresimale di padre Cantalamessa

La guida dello Spirito nella coscienza  Perché lo Spirito Santo sia davvero guida del cristiano occorre “trovare l’intero, la sintesi, che è il criterio veramente cattolico:  l’ideale è una sana armonia tra l’ascolto di ciò che lo Spirito dice a me, singolarmente, con ciò che dice alla Chiesa nel suo insieme e attraverso la Chiesa ai singoli”. Si evitano così … Continua a leggere

Preghiera di fine CAMPO SCUOLA

  Gesù, spesso mi ricordo di parlare con te solo quando mi serve qualcosa, invece oggi è l’ultimo giorno del camposcuola e se ripenso a questi giorni..è giusto dirti Grazie!! Grazie per avermi fatto vivere questa esperienza! È stato proprio un mix: C’è stata soddisfazione, quando non mi sono lasciato affondare dalla frase “non ho voglia di fare questo”. Ci … Continua a leggere

INNO ALLA VITA

  Camminerò a testa alta. Sorriderò a tutti. Conterò le stelle. Imiterò coloro che amo. Canterò mentre faccio la doccia. Cambierò pettinatura.   Ascolterò un mio professore insopportabile. Giocherò con il solo scopo di divertirmi. Accarezzerò un bimbo.   Darò ascolto ad un anziano. Abolirò la parola “Rancore”. Dirò a mia madre “Ti voglio bene”. Dirò a mio padre “Grazie”. … Continua a leggere

La MAGIA dell’AMORE

  La magia dell’amore è l’unica valida, praticabile ovunque, sempre efficace, gratuita per tutti, priva di riti. La magia dell’amore trasforma senza imbrogli, convince senza plagio, moltiplica le risorse, semplifica le difficoltà, migliora la vita. La magia dell’amore matura le persone, prepara il domani, ricerca le soluzioni, valorizza il quotidiano, affascina nel bene. Il vero filtro d’amore è senza pozioni, … Continua a leggere