Perché dico il rosario. La più semplice preghiera mariana

di Pier Giordano Cabra Mi è stato chiesto se non sono ancora stanco di ripetere sempre la stessa preghiera. Per la verità, dico il rosario perché è la preghiera più semplice. Quando prendo in mano la corona, non ho bisogno di staccarmi immediatamente da quello che ho in mente, ma posso continuare per un poco i miei pensieri, le mie … Continua a leggere

Servire una comunità

Abbi l’ansia dell’unità; niente è più importante di questo. Porta pazienza con tutti perché anche il Signore porta pazienza con te. Prega incessantemente: chiedi uno spirito di comprensione, maggiore di quello che hai. Sii instancabile nella preghiera. Crea il dialogo con il singolo come fa Dio. Porta su di te i problemi di tutti, come un atleta: dove c’è più … Continua a leggere

Leggere Angela con Angela. La vita mistica della beata di Foligno

Giovedì 20 maggio Claudio Leonardi ci aveva fatto pervenire, attraverso l’amico monsignor Fortunato Frezza, questo articolo che resta come il suo ultimo contributo alla conoscenza di una storia da lui tanto studiata e amata. I funerali di Leonardi saranno celebrati martedì 25 alle ore 11 nella basilica fiorentina di San Miniato al Monte. di Claudio Leonardi Nella notte tra il … Continua a leggere

Peccato. Quando la Chiesa e gli uomini si confrontano con la colpa (V.Mancuso)

di Vito Mancuso, LA REPUBBLICA 20.5.10  «Confesso a Dio onnipotente e a voi fratelli che ho molto peccato». Queste parole, seconde solo al saluto del celebrante e alla relativa risposta, si trovano all´inizio della messa cattolica. La liturgia in questo modo fa sì che ogni fedele percepisca se stesso anzitutto come peccatore, anzi, come uno che ha “molto” peccato. Le … Continua a leggere

Preghiera e vita. Con Frassati in Rete e alla Gmg

DI L AURA BADARACCHI Avvenire 20.5.10 La sua testimonianza accompagnerà la preparazione alla Giornata mondiale della gioventù di Madrid Oggi, nel ventesimo anniversario della beatificazione, il Settore giovani dell’Ac lancia un sito Internet tutto dedicato alla «spiritualità feriale», nello stile del «ragazzo delle otto beatitudini», come lo definì Giovanni Paolo II. « I l segreto dell’attua­lità di Pier Giorgio? È … Continua a leggere

Perché sono cristiano?

di Marie-Dominique Chenu op Nella misura in cui la fede della mia infanzia è diventata adulta, cioè consapevole di se stessa e del proprio contenuto al di là della ingenua spontaneità, è diventata per ciò stesso “critica”. Non soltanto ho cercato di discernere i motivi del mio credere, ma ho provato piacere a nutrire la mia fede d’intelligenza, in modo … Continua a leggere

Pentecoste. L’unità nella diversità

Pentecoste, 23 maggio 2010  http://www.monasterodibose.it/index.php/content/view/1188/52/lang,it/ Secondo il quarto Vangelo, Gesù risorto, il giorno stesso della sua risurrezione, venne in mezzo ai suoi discepoli, li salutò consegnando la sua pace e facendosi riconoscere attraverso i segni della passione e morte impressi nelle mani e nel costato, e “alitò su di loro dicendo: Ricevete lo Spirito santo”. Negli Atti degli apostoli, dopo … Continua a leggere