Le madri violente e la cultura della vita

di Carlo Maria Martini, CORRIERE DELLA SERA di domenica 27 giugno 2010 Perché il cristianesimo è più di una religione. L’inferno esiste: è perdere se stessi  Tante tristezze e angosce degli uomini hanno trovato spazio nelle migliaia di lettere che mi sono state inviate. Ve ne è però una che ci viene richiamata da alcune lettere recenti, definita come «uno … Continua a leggere

FARE COMUNIONE (Frei Betto)

http://www.koinonia-online.it/k2010-06betto.htm Eucaristia significa “azione di grazie”. È il sacramento centrale della vita cristiana. Tra i fedeli non si usa dire “ho fatto la prima eucaristia”; è abituale dire “ho fatto la prima comunione”. Chi va alla messa dice “vado a fare la comunione”. Non si dice mai “vado a ricevere l’eucaristia”. Comunione: è questa una parola benedetta. Esprime bene quello … Continua a leggere

Con Dio o senza Dio (E. Bianchi)

Caro Diogneto – 18 JESUS, Giugno 2010 http://www.monasterodibose.it/index.php/content/view/3570/140/lang,it/ Si è detto: «Con Dio o senza Dio tutto cambia», ed è vero, ma occorrerebbe specificare meglio questa affermazione. Per il credente Dio, il Dio narrato da Gesù Cristo e testimoniato nella Bibbia, è il Signore vivente e senza di lui non si possono spiegare né l’universo, né l’uomo, né la storia … Continua a leggere

Senza Gesù sta morendo la Chiesa

di Ida Magli, Il giornale, 9.6.10  «È l’umanità che ha abbandonato la Chiesa o è la Chiesa che ha abbandonato l’umanità?». Parole del poeta Thomas Eliot, di cui qualche anno fa Luigi Giussani diede questa spiegazione: «La Chiesa ha cominciato ad abbandonare l’umanità perché ha dimenticato chi era Cristo… ha avuto vergogna di Cristo». Bisogna che coloro che si ritengono … Continua a leggere

OMELIA: Corpus Domini anno C (6.6.10)

paolocurtaz — 31 maggio 2010 — Paolo Curtaz commenta la liturgia del Corpus Domini. Dal sito www.tiraccontolaparola.it In quel tempo, Gesù prese a parlare alle folle del regno di Dio e a guarire quanti avevano bisogno di cure. Il giorno cominciava a declinare e i Dodici gli si avvicinarono dicendo: «Congeda la folla perché vada nei villaggi e nelle campagne … Continua a leggere

Jerzy Popieulsko: il martire cristiano che ha sconfitto il comunismo

di Antonio Gaspari, http://www.donboscoland.it/articoli/articolo.php?id=126347 Domenica sarà beatificato il sacerdote polacco, vittima della violenza totalitaria negli anni ’80. Aveva trentasette anni, era debole nel fisico ma fortissimo nello spirito. In Polonia è un eroe ma è poco o per nulla conosciuto nel resto del mondo. Buono con tutti, ha reagito agli insulti, alle provocazioni, alle violenze, con opere e parole di … Continua a leggere