Crisi. Il cristiano deve viverla così di Primo Mazzolari

Come ritenere estraneo alla religione un fatto come la crisi, che interessa tutti, sconcerta tutti e fa soffrire tutti? Lo studieremo considerandolo sotto tre aspetti: i nostri torti come maestri cristiani di fronte alla crisi; gli effetti materiali della crisi e i nostri doveri come maestri cristiani di fronte alla crisi. Il primo torto è di occuparci della crisi soltanto … Continua a leggere

Don Mazzolari: «Adesso è l’ora dei laici»

di Giorgio Campanini, Avvenire 11-4-10 Il prete di Bozzolo e la sua profezia ancora attuale  Riflettere sul laicato nella Chiesa di oggi alla luce dell’insegnamento di don Primo Mazzolari può apparire a prima vista il tentativo di operare un confronto inattuale, considerati i profondi mutamenti intervenuti nella storia della Chiesa nella seconda metà del Novecento, a partire da quell’evento conciliare … Continua a leggere

«Più si va veloci più sono utili i freni»

di Gianfranco Ravasi, L’Osservatore Romano, 24.3.10 Un audiolibro dedicato a don Primo Mazzolari, «fratello tra fratelli verso la casa dell’Eterno»  Il 25 marzo nella sala Marconi di Radio Vaticana, alle 12 si svolgerà la conferenza stampa di presentazione dell’audiolibro Il cielo capovolto (Cinisello Balsamo, San Paolo, 2010, libro + cd, pagine 56, euro 22,90) moderata dal caporedattore di «Avvenire» Gianfranco … Continua a leggere

Una sbarra tra i ricchi e i poveri

Pubblichiamo un estratto dalla recentissima antologia Il prete di “Adesso” (Roma, Rogate, 2009, pagine 141, euro 12) a cura di Leonardo Sapienza. di Primo Mazzolari Dicono tutti che è l’ora dei poveri, sotto nomi diversi di “povera gente”, “massa lavoratrice”, “proletariato”. Di quest’ora che mi fa pensare all’evangelico “è giunto il momento, ed è questo” (Giovanni, 4, 23), nessuno se … Continua a leggere

Don Mazzolari: no alla Bomba

INEDITO www.avvenire.it Il dubbio non è di oggi e non sono neanche il primo a pensarlo: oggi, però, me lo trovo davanti con volto nient’affatto accademico: oggi c’è dell’angoscia in chi pensa col cuore. Lo so purtroppo che il finire della storia difficilmente è regolato dai contemplatori: so pure che, nonostante il costo crescente del progresso, la più stupida delle … Continua a leggere