Le vere domande e le risposte che troviamo in noi

CORRIERE DELLA SERA di domenica 27 settembre 2009

di Carlo Maria Martini

 Gli  uomini si dividono in due grandi categorie:  quelli che, di fronte per esempio all’incertezza della strada da prendere, per nulla al mondo domanderebbero informazioni; e quella di coloro che domandano con facilità. Dante Alighieri apparteneva a questa seconda categoria, perché numerosissime sono le domande che egli rivolge a Virgilio e ad altri. Il profeta Daniele apparteneva a questa seconda categoria, perché dopo visioni che lo avevano spaventato, come quella delle quattro grandi bestie che salgono dal Mare Grande, dice: «Mi accostai a uno dei vicini e gli domandai il vero significato di tutte queste cose». Quando ci troviamo di fronte a problemi gravi che ci turbano ci viene spontaneo domandare, anzitutto al nostro Spirito interiore e poi anche ad altri. Lo scopo è di poter meglio comprendere insieme «il vero significato di tutte queste cose». Non esistono domande sciocche, se derivano da un vero desiderio di sapere e non solo da una volontà di riaffermare ciò che si pensa; o sono come la domanda di Pilato che interroga Gesù su «che cos’è la verità» e non sta neppure ad ascoltare la risposta (cfr. Gv 18,38). Per questo non esistono domande sciocche, ma solo risposte non pertinenti. Mi interrogo su tutto ciò, dopo tre mesi in cui sto ricevendo molte lettere con tante domande. Mi ricordo che avevamo iniziato questo dialogo con una mia riflessione sul senso della domanda. Vorrei ritornare su questo tema e dire che ogni domanda ha una sua serietà, che va rispettata. Anzi è importante che noi facciamo domande per arrivare insieme a quella attenzione alle cose che è preludio all’autenticità del conoscere. Se si ponessero le vere domande anche alla vita politica di oggi e a tanti altri ambiti del nostro vivere, forse a poco a poco giungeremo a una visione più oggettiva degli eventi e non a una serie di reazioni emotive. Sono perciò grato a tutti coloro che mi hanno posto domande in questi tre mesi, anche se ho potuto rispondere solo a pochi. Ad altri darò una risposta personale, ma molti a partire dalle loro stesse domande troveranno in se stessi una risposta.

Le vere domande e le risposte che troviamo in noiultima modifica: 2009-09-28T16:37:55+02:00da borgosotto
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento