Preghiera e vita. Con Frassati in Rete e alla Gmg

DI L AURA BADARACCHI Avvenire 20.5.10

La sua testimonianza accompagnerà la preparazione alla Giornata mondiale della gioventù di Madrid Oggi, nel ventesimo anniversario della beatificazione, il Settore giovani dell’Ac lancia un sito Internet tutto dedicato alla «spiritualità feriale», nello stile del «ragazzo delle otto beatitudini», come lo definì Giovanni Paolo II.

« I l segreto dell’attua­lità di Pier Giorgio? È l’amico che vorre­sti avere, con qualche pro­blema a scuola e la sofferen­za per le ragazze… Un ragaz­zo normale che senti vicino, anche se ha vissuto l’amore per Dio e per gli altri in mo­do fortissimo, come il suo ser­vizio per la città e l’impegno accanto ai malati e agli ulti­mi ». A vent’anni dalla beati­ficazione di Frassati, che ri­corre oggi, Chiara Finoc­chietti testimonia che per lei – vicepresidente nazionale per il Settore giovani dell’A­zione cattolica – e tutta l’as­sociazione il beato è una fi­gura viva ma soprattutto vi­cina, quel ragazzo delle «otto beatitudini» che Giovanni Paolo II descrisse così il 20 maggio 1990: «A uno sguardo superficiale, lo stile di Pier Giorgio non presenta granché di straordinario… In lui la fe­de e gli avvenimenti quoti­diani si fondono armonica­mente, tanto che l’adesione al Vangelo si traduce in at­tenzione ai poveri e ai biso­gnosi ». 
 

L’anno precedente, pellegri­no a casa Frassati a Pollone, nel Biellese, papa Woytjla aveva confi­dato che da studente era «rimasto impres­sionato dalla forza della testimonianza cristiana» di quel gio­vane dalla parabola e­sistenziale brevissi­ma: nato a Torino nel 1901, si spegne nel 1924 per una polio­mielite fulminante. Ma la sua vita è inten­sa, dalla passione per la montagna alla sua ricca partecipazione associativa: membro dell’Ac e della Federa­zione universitari cat­tolici quando si iscri­ve alla Facoltà d’inge­gneria, partecipa alla San Vin­cenzo e si iscrive al Partito po­polare di don Sturzo, ha tan­ti amici e spende il suo tem­po libero nel volontariato.

La preghiera quotidiana è il motore delle sue molteplici attività e impegni. Per questo il Settore giovani di Ac inau­gura oggi il sito Adoroillune­di. azionecattolica.it , sulle or­me di Frassati scelto tra i pa­troni della Gmg a Sydney 2008, «per suggerire momen­ti di preghiera feriale, con modalità flessibile, per poter essere apostoli nella ferialità della vita», riferisce Finoc­chietti. E l’esempio del giova­ne torinese accompagnerà in 14 tappe, da Pentecoste ad a­gosto 2011, anche la prepara­zione spirituale alla Gmg di Madrid, con schede di medi­tazione preparate dal coordi­namento giovani della Fede­razione internazionale Azio­ne cattolica. Ma tutta l’associazione, in­sieme ad altre realtà ecclesia­li e alle parrocchie, vuole stringersi intorno al beato il prossimo 4 luglio, anniversa­rio della sua morte e giorno della memoria liturgica: l’ap­puntamento è in Val d’Ayas il 3 luglio, su uno dei diciasset­te «Sentieri» intitolati a Fras­sati in tutta Italia, inaugurato lo scorso anno. «Ci ritrovere­mo nei luoghi dove lui stesso è andato in vacanza da bam­bino », informa Gigi Borgiani, segretario nazionale di Ac, precisando l’importanza di «recuperare la santità laicale, nell’ambito della quale Pier Giorgio è un faro. Questa ini­ziativa rappresenta un invito a conoscerlo e ad incontrar­lo e, attraverso la fatica del cammino e la bellezza della montagna, a tendere verso quella misura alta di vita cri­stiana di cui questo giovane è un esempio luminoso».

Preghiera e vita. Con Frassati in Rete e alla Gmgultima modifica: 2010-05-20T15:58:00+02:00da borgosotto
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento