Enzo Bianchi: vie di umanizzazione

http://sperarepertutti.typepad.com/sperare_per_tutti/

Non c’è opposizione o concorrenza fra Dio e l’uomo, fra esperienza umana ed esperienza di fede, poiché quest’ultima non è evasione o fuga dalla realtà.

Lo chiarisce bene, in questo filmato che ho rinvenuto in rete, l’intervento di Enzo Bianchi al Festival della Mente 2011 di Sarzana. Lo trovo un discorso importante, perché contiene una chiave di lettura del suo pensiero e una visione civile e religiosa del nostro passaggio d’epoca.

Ricordo, in prossimità dell’intervento, l’articolo di un noto giornale cattolico il cui autore – senza nominare esplicitamente il priore di Bose – criticava il fatto che trattasse il tema dell’umanizzazione in quanto poco attinente al cattolicesimo e al vangelo. Eppure, non è proprio l’umanità di Gesù il linguaggio che, secondo la fede cristiana, rivela il volto di Dio? Non è questo che ci ha appena ricordato il Natale? O pensiamo che Dio sia confinato nei documenti ecclesiali, nei linguaggi sacrali, nei discorsi con l’etichetta cattolica? Temo che sia un equivoco altrettanto frequente tra credenti e no.

VEDI ANCHE: LOURDES, LA STORIA 

Enzo Bianchi: vie di umanizzazioneultima modifica: 2012-01-13T11:50:00+01:00da borgosotto
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento